Relazione del Presidente – 2017

Relazione del Presidente per l’anno 2017

Dopo un anno di vita della nostra associazione, voglio condividere con Voi il lavoro fatto e le soddisfazioni ottenute in questi primi 12 mesi.

Innanzitutto ringrazio tutti gli associati, che hanno creduto nell’idea e hanno speso energia, tempo e competenze per la realizzazione dei primi progetti.

Oggi Forum Security inizia a essere conosciuto come punto di riferimento per chi crede nella cultura della sicurezza e ha a cuore la nostra Società. Abbiamo molta strada da fare, ma confido nell’aiuto di tutti per diventare punto di riferimento per questo settore così importante.

Ecco di seguito, in modo sintetico, le diverse iniziative realizzate nel 2017:

Il 24 febbraio 2017, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore si costituisce “Forum Security” associazione senza scopo di lucro, con la finalità di “promuovere la cultura della sicurezza”.

Sono soci fondatori e membri del Consiglio Direttivo, oltre a me, Maria Grazia Santini – ex dirigente di Pubblica Sicurezza con il grado di generale, gli amici: Irene Casarico – ex manager di marketing e comunicazione; Marco Lombardi – direttore di ITSTIME, centro di ricerca del Dipartimento di Sociologia e professore ordinario dell’Università Cattolica; Roberto Sergnese – direttore della formazione del centro di addestramento security ATS; Radu Solomon – direttore generale di Quaser certificazioni. Attualmente siamo 54 fra associati e amici sostenitori.

Il 6 aprile, un mese e mezzo dopo la sua nascita, Forum Security promuove presso Volandia, “museo nazionale del volo”, il primo workshop: Forsec 2017, sulle novità normative in materia di sicurezza sussidiaria a cui prendono parte, oltre a personalità istituzionali nazionali e locali, accademiche e imprenditoriali, un numero rilevante di utenti del settore, con lo scopo di informarsi/formarmi sul nuovo quadro normativo. L’evento è ripreso con interesse dalla stampa che ne sottolinea la ” rilevanza pratico-giuridica” nel contesto dei nuovi dispositivi territoriali di sicurezza integrata, anche alla luce delle direttive del decreto-legge del 20 febbraio 2017, recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città, firmato dal Ministro dell’Interno Minniti.

In aprile, per supportare il forum Forsec 2017, l’associazione costituisce il sito, www.forumsecurity.it, come riferimento per tutte le parti coinvolte: relatori, istituzioni, utenti di settore, imprenditoria e cittadini interessati.

Il 20 maggio Forum Security costituisce il gruppo Facebook “Forum Security Associazione”, per permettere ai soci e a tutti i simpatizzanti di esprimere pareri, giudizi e preposizioni costruttive per meglio “promuovere la cultura della sicurezza” attraverso uno strumento – come quello dei social media – più agile e snello e, soprattutto, più veloce nello scambio di idee. Nel momento in cui scrivo, abbiamo raggiunto 511 followers, benchè si tratti di “gruppo chiuso e di settore”.

Il 3 giugno, dopo i noti fatti di ordine pubblico durante la finale di calcio occorsi a Torino, Forum Security offre la propria disponibilità e competenza, per la realizzazione del progetto TE.SI. – Territorio Sicuro, primo progetto pilota a livello nazionale di sicurezza partecipata, integrata e sussidiaria discendente dalla Legge 48/2017, Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città.
La prima sperimentazione ne vede l’applicazione ad alcuni quartieri di Torino a costo “zero”.

Dal mese di settembre Forum Security, nella convinzione che la realizzazione del suo scopo sociale fosse più facilmente raggiungibile attraverso la creazione di un network di soggetti aventi “la promozione della cultura della sicurezza” quale denominatore comune, dà inizio formale alla collaborazione con ITSTIME, centro di ricerca del dipartimento di Sociologia dell’Università Cattolica di Milano, con il Centro Studi Space di Lugano, con l’Osservatorio Analitico O.A. di Roma e l’Alpha Institute of Geopolitics and Intelligence di Roma.

A fine novembre la domanda di Forum Security viene approvata, e l’associazione è inserita nell’elenco dei rappresentanti di interessi della Regione Lombardia, in base alla Legge Regione n. 17/2016: “Forum Security rappresenta e cura gli interessi degli associati, professionalmente impegnati nel settore della sicurezza con attività di formazione, ricerca, informazione, produzione di tecnologie e buone pratiche.” Siamo in attesa che in Regione siano notificate le nuove cariche, dopo le elezioni, per poter iniziare il nostro percorso ai tavoli tenici.

Nel mese di dicembre Forum Security ottiene dal Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Lombardia, l’impegno a dare il gratuito patrocinio e a convocare l’associazione ai tavoli tecnici in cui si discute sulla cultura della sicurezza. Il primo riconoscimento del patrocinio ci è stato rilasciato per l’attività del 2 marzo 2018 presso una scuola media di Milano, lo abbiamo già richiesto per il successivo intervento del 21 marzo 2018 a Saronno. L’attività con le scuole è uno dei punti fermi da sviluppare nell’anno 2018.

Con dicembre Forum Security ha iniziato a strutturarsi in modo più chiaro, per iniziare una campagna di comunicazione che permetta all’Associazione di farsi conoscere a un più vasto pubblico e possa essere riconosciuta come organizzazione stabile, sono stati già impostati i seguenti passi:

  • creazione di un ufficio “stampa”: Vanessa Tomassini
  • partecipazione alla trasmissione radiofonica su Kristall Radio del 15 gennaio 2018
  • pubblicazione di banner su siti di riviste specializzate e di settore, come www.notiziegeopolitiche.net
  • ristrutturazione del sito con configurazione più consona ai più ampi interessi perseguiti in materia di sicurezza
  • campagna di iscrizioni per l’anno 2018
  • formalizzazione degli organi associativi, con la nomina di un vicepresidente, Irene Casarico, e del tesoriere, Daniela Montesi.

Tanti risultati nel nostro primo anno di vita spingono tutti a impegnarsi per un 2018 ancora più denso di attività.
In questa prospettiva nasce il programma per il 2018 che ci vede coinvolti su numerosi fronti.

Primo passo, l’iscrizione di Forum Security all’albo delle associazioni senza scopo di lucro della Regione Lombardia (possibile solo dopo 12 mesi dalla fondazione e dopo l’approvazione del primo bilancio).

Realizzazione di materiale di presentazione dell’associazione utile per le istituzioni, la stampa, i partner, gli associati.

Organizzazione di momenti di incontro fra soci e amici: aperitivi, tavole rotonde, cene a tema, per conoscersi meglio, condividere le iniziative e raccogliere idee e proposte.

Campagna nuovi soci, obiettivo il raddoppio, 100, anche con il supporto e il passaparola di tutti gli associati.

In base alle competenze e alle disponibilità, svilupperemo i seguenti settori della sicurezza:

  • Scuola:
    • L’obiettivo è quello di mettere a punto alcuni “moduli” formativi da proporre alle scuole secondarie di primo e secondo grado (medie e liceo), per aumentare la consapevolezza e la cultura della sicurezza. Il primo modulo, sperimentato per la prima volta il 2 marzo, si rivolge alle classi medie e concerne la “conoscenza e l’uso sicuro dei social media”.
    • Supportare Volandia, “museo nazionale del volo”, nella realizzazione di un percorso “sicurezza” che permetta alle scuole di sperimentare i controlli (raggi X, documenti ..) e comprenderne le procedure.
    • Partecipare in modo attivo ai tavoli della Regine Lombardia sull’educazione alla sicurezza.
  • Trasporti:
    • Condividere le competenze dei nostri soci Roberto Sergnese, Giulia Di Cato e Monica Salomoni sulla sicurezza dei trasporti e di Simone Russo sui droni.
    • Creare dei gruppi di lavoro per partecipare attivamente ai tavoli e alle proposte di legge della Regione Lombardia.
  • Start up:
    • Attrarre quei neo imprenditori e startuper che propongono idee e soluzioni sulla sicurezza, promuovendoli all’interno della nostra rete, per farsi conoscere e ricevere supporto dai soci “esperti”. Creare momenti di incontro fra chi ha le idee e chi cerca soluzioni. Inizieremo a fare un “catalogo” e a raccogliere adesioni attraverso le vostre segnalazioni, il passa parola e le iniziative sulle start up.
    • Lanciare una call/bando sulle start up con il supporto di soci e nuovi partner, la cui verticale è la “sicurezza”.
    • In queste attività ci darà una mano la nostra amica e socia Lorenza Ticli.
  • Forsec 2018:
    • Il 18 maggio 2018 faremo il secondo workshop sulla sicurezza, ci stiamo già lavorando, il filo rosso è la sicurezza, il titolo provvisorio è: Resilienza e sicurezza partecipata per affrontare le nuove minacce urbane.

Si tratta di un programma ambizioso ma realizzabile con l’impegno di tutti. E’ per condividere questo “successo futuro” che vi chiediamo di essere presenti con le vostre competenze ed il vostro supporto per far crescere l’associazione e per renderla sempre di più patrimonio degli associati.

Milano, 8 marzo 2018

Il Presidente, Maria Grazia Santini

Relazione presidente 2017